Lido militare: bagnante salvato da Infermiera Volontaria

  • 20 luglio 2015

Stava annegando, ma, tratto in salvo, un bagnante è stato prontamente rianimato da un’Infermiera Volontaria della Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Salerno, in servizio presso l’ambulatorio del Lido militare “Torre Angellara”. Tutto è avvenuto lo scorso 18 luglio, quando intorno alle 10:30, un uomo di circa 70 anni è stato riportato a riva dall’addetto al salvataggio del Lido militare.

La firma del protocollo di intesa fra Comitato Locale di Salerno e 19° Reggimento "Cavalleggeri Guide" di Salerno

La firma del protocollo di intesa fra Comitato Locale di Salerno e 19° Reggimento “Cavalleggeri Guide” di Salerno

Una volta sulla battigia, il bagnante è stato affidato immediatamente alle cure della Infermiera Volontaria, in servizio presso l’ambulatorio medico del lido militare. La Volontaria, dopo aver verificato lo stato di incoscienza e l’assenza di circolo, ha immediatamente provveduto a praticare la rianimazione cardiopolmonare. Solo dopo alcuni interminabili istanti, mentre la Volontaria proseguiva la rianimazione, l’uomo ha ripreso le funzioni vitali, espellendo gran quantità di acqua. Nel frattempo, il personale del 118 già allertato è sopraggiunto sul posto. Dopo aver provveduto a intubare e a porre il paziente in coma farmacologico, i soccorritori hanno trasportato l’uomo presso il “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona”. Qui, i medici del nosocomio salernitano hanno riscontrato nel paziente un arresto cardio-circolatorio, con probabile principio di annegamento.

Tre Operatori polivalenti di salvataggio in acqua, a bordo di un mezzo della Capitaneria di Porto

Tre Operatori polivalenti di salvataggio in acqua, a bordo di un mezzo della Capitaneria di Porto

Questo incidente, così come altri, dimostra l’importanza di un rapido intervento di personale qualificato. Grazie al protocollo d’intesa siglato dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Salerno e il 19° Reggimento “Cavalleggeri Guide” dell’Esercito Italiano, già da qualche tempo, personale qualificato è presente all’interno dell’ambulatorio dello stabilimento balneare. Questa, insieme all’attività di pattugliamento eseguita dagli Operatori polivalenti di salvataggio in acqua (OPSA) in collaborazione con la Capitaneria di Porto, sono solo alcune delle attività messe in campo dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Salerno, per la stagione estiva.